Home     Piaggio.com | Contatti
10/11/2009

PIAGGIO MP3 LT

Piaggio MP3 LT è il primo scooter “over 125” che si può guidare con la normale patente auto, cresce nella sua cilindrata più piccola da 250 a 300: più coppia ai bassi regimi e accesso ad autostradale e tangenziali anche per il più piccolo della famiglia LT.

Maggiore elasticità, prontezza e minori consumi sono poi garaniti dall’adozione del sofisticato sistema Ride By Wire.
Città sempre più congestionate dal traffico, tempi di percorrenza che si fanno intollerabilmente lunghi. La difficoltà di trovare un parcheggio. E poi i blocchi alla circolazione auto imposti dalle politiche di salvaguardia ambientale e – non ultimo – il caro-petrolio che fa lievitare i costi del trasporto privato.

Cosciente di questo scenario e, da sempre all’avanguardia nel proporre soluzioni innovative per la mobilità, Piaggio ha presenta MP3 LT, l’unico scooter che può essere guidato con la sola patente auto. Oggi il più piccolo della gamma LT, il 250, cresce fino a 300.
La nuova cubatura si traduce in maggiori vantaggi sia in termini di prestazioni, con più spinta ai bassi regimi, che in termini di consumi, ottimizzati grazie anche all’adozione dell’innovativo sistema Ride By Wire per il controllo elettronico dell’acceleratore. MP3 LT 300, inoltre, supera i limiti omologativi del 250, garantendo pieno accesso a tangenziali ed autostrade.

Derivato dalla rivoluzionaria gamma Piaggio MP3, MP3 LT mantiene tutte le caratteristiche di innovazione, divertimento e sicurezza che hanno decretato il successo del primo scooter a tre ruote.
Le due ruote anteriori di Piaggio MP3 hanno ridefinito il concetto stesso di stabilità dinamica, per un’esperienza di guida assolutamente rivoluzionaria. L’avantreno, con le due ruote indipendenti e basculanti, consente una stabilità in curva superiore a qualsiasi scooter. In velocità, anche nella scia di altri mezzi, Piaggio MP3 LT rimane incollato al terreno e raggiunge le massime prestazioni nella totale sicurezza.

E la rivoluzione delle tre ruote si avverte in tutta la sua importanza sull’asfalto bagnato o in condizioni critiche per i mezzi tradizionali. Piaggio MP3 LT è uno scooter che si guida come un normale “due ruote”, ma nei percorsi cittadini e metropolitani non ha paragoni in fatto di sicurezza: pavé, asfalto irregolare o sconnesso, rotaie, tombini sono superati con una sicurezza e una stabilità mai provate prima.
Grazie alle dimensioni, le stesse di un maxi scooter compatto e alla straordinaria maneggevolezza, Piaggio MP3 LT è a suo agio nell’ambiente urbano e facilissimo da parcheggiare, perché il sistema elettro-idraulico di bloccaggio della sospensione anteriore ne consente la sosta senza l’ausilio del cavalletto.
Gli spazi di frenata di Piaggio MP3 LT sono straordinari, senza paragone nel mondo degli scooter: grazie al sistema frenante combinato a tre dischi e all’eccezionale grip dell’avantreno a due ruote, lo spazio di arresto è ridotto del 20% rispetto ai migliori scooter. Quando la strada abbandona la città Piaggio MP3 LT da il meglio di sé. La tenuta di strada, la sicurezza in curva e l’angolo di piega raggiungono livelli mai avvicinati da uno scooter e con essi il piacere di guida su percorsi misto veloci.

Piaggio MP3 LT è la soluzione ideale per quanti hanno sempre visto nello scooter la soluzione ai problemi di mobilità metropolitana ma sono stati frenati dalla mancanza della patente moto: si tratta di una larghissima popolazione di utenti che, per la prima volta, può trovare una risposta alle proprie esigenze. Grazie alla carreggiata anteriore incrementata a 465 mm, Piaggio MP3 LT è infatti guidabile con la normale patente per auto nonostante sia disponibile in due potenti versioni, 300 e 400, decisamente più performanti rispetto alla categoria 125 cc sino a oggi accessibile a chi non dispone di una patente specifica per moto e scooter.
Piaggio MP3 LT si caratterizza per lo stile elegante e distintivo, lo stesso che caratterizza tutta la gamma MP3 e che è sottolineato dalla calandra di disegno automobilistico che accoglie anche la luce di posizione, dal pregio delle finiture, da fari e parabrezza in tonalità azzurra, dallo schienalino e dal comodo maniglione posteriore per il passeggero.
Coerente con la nuova classe di omologazione il nuovo Piaggio MP3 LT ha il freno a pedale con sistema di frenata combinata. Mantiene anche le normali leve di freno anteriore e posteriore, a garanzia di una sicurezza attiva che non ha eguali nel mondo scooter.

Piaggio MP3 LT è disponibile in due diverse cilindrate: 300 e 400. Entrambi i propulsori sono modernissime, potenti ed ecologiche unità 4 tempi, con distribuzione a quattro valvole, raffreddati ad acqua e in linea con le più stringenti normative europee sulle emissioni.
L’incremento di prestazioni del propulsore nella media cilindrata, da 250 a 300, è stato volto alla ricerca delle massime prestazioni in ripresa e accelerazione, doti fondamentali sia nel commuting metropolitano che per l’impiego turistico.
La cilindrata del monocilindrico Quasar a 4 valvole, iniezione elettronica e raffreddato ad acqua è stata portata a 278 cc grazie all’aumento sia dell’alesaggio (ora da 75mm), sia della corsa (63mm).
Rispetto al 250, MP3 300 ie si distingue così per il più alto livello di coppia del nuovo motore (24 Nm contro 21) raggiunto ad un più basso regime (5.750 giri contro 6.500 del 250). Numeri che, tradotti su strada, significano un’elasticità di marcia e una ripresa dalle basse velocità che rende piacevole qualsiasi percorso. MP3 300 ie si distingue così per lo straordinario equilibrio delle prestazioni, che lo rendono prefetto sia nel traffico urbano che per un turismo a breve e medio raggio.
Il nuovissimo 300 può vantare anche un primato tecnologico di assoluta rilevanza: l’adozione dell’avanzatissima tecnologia Ride by Wire per il controllo elettronico dell’acceleratore. Piaggio MP3 300 ie è infatti privo di qualsiasi connessione meccanica tra il comando dell’acceleratore e la valvola a farfalla che, collocata nel condotto di aspirazione, modula la quantità di aria da miscelare alla benzina. Il risultato del controllo elettronico è una ottimizzazione della carburazione, che si traduce in migliore fluidità di marcia e dunque in un comfort di guida superiore. Minori consumi ed emissioni ridotte.

Il motore Master 400 a 4 tempi, 4 valvole, con raffreddamento a liquido e iniezione elettronica, si pone al top della gamma LT, garantendo una potenza di ben 34 CV a 7.500 giri e una coppia di 37,6 Nm a 5.500 giri.

 

Scarica QUI la Scheda Tecnica.